Il percorso terapeutico

Quando è bene ricorrere ad un aiuto psicoterapeutico?

Quando ci si accorge di essere in difficoltà ma si è ancora in grado di decidere, di voler trasformare la propria debolezza in una forza nuova; quando si è giunti alla convinzione di dovere conoscere meglio se stessi - allo scopo di potenziare le difese e stabilire nuovi obiettivi.

Chi decide di ripensare alla propria vita e al proprio futuro, perché desidera mettere da parte delusioni e incertezze, è già pronto ad iniziare da capo. Ciò non significa che verrà posto un freno alle inevitabili sofferenze, ma che sarà promossa un’accettazione consapevole e matura degli eventi e delle situazioni. Alla luce di un significato diverso, le esperienze personali e interattive non verranno più tollerate passivamente, ma si trasformeranno in autentiche opportunità. Nello stesso modo, le ferite spirituali che si erano poste come vincolo, ostacolando qualsiasi iniziativa e rifiutando ogni tentativo di conforto, diventeranno invece risorse originali - dalle quali ripartire con uno slancio nuovo.

La psicoterapia individuale, di coppia e familiare può contribuire positivamente alla soluzione di problemi psicologici antichi e nuovi, mediante un percorso differenziato e mirato che tenga conto delle varianti e della storia di ciascuno. L’obiettivo finale non sarà soltanto quello di rispondere alla specifica difficoltà, bensì di mettere a punto un metodo più ampio di indagine e di approfondimento, che estenda i suoi benefici sulla persona e sull’intero scenario delle relazioni.

Come già precisato, il primo incontro, che è di reciproca conoscenza, sarà gratuito. Esso servirà a mettere a fuoco i contenuti della richiesta, che spesso riguarderanno la parte più esplicita del problema, quella che si pone come parziale copertura, o “punta dell’iceberg” personale, familiare o di coppia.

Nel corso delle sedute successive si svilupperà un sistema di indagine collaborativa, che vedrà impegnati terapeuta e paziente insieme, ad un livello di accoglienza empatica che favorirà l’intero percorso terapeutico. Le tecniche adottate varieranno nel corso delle successive fasi di cura, a partire dall’elaborazione del genogramma, tabella informativa di grande efficacia, fino all’analisi dei cambiamenti posturali e relazionali registrabili in corso d’opera.